Germania, il femminismo islamico spera di lasciare un segno – SLUM

Berlino – All’interno dell’edificio di mattoni rossi che ora ospita la moschea più nuova e, probabilmente, più inusuale della capitale, Seyran Ates sta iniziando una rivoluzione femminista della fede islamica. “Allah akbar” canta una voce femminile, pronunciando l’espressione araba “Dio è grande”, mentre una donna dai capelli bicolori inizia la chiamata musulmana alla preghiera. Un… Continue Reading →

Cinque dolorose microaggressioni che ho subito in quanto musulmana negli ambienti femminsti – EverydayFeminist – SLUM

Questo articolo pubblicato qui per la prima volta nel 2016 è di Nashwa Khan, tradotto dalla nostra bravissima – ﺝ – Il “Girl Power” è stata la prima forma di solidarietà che ho appreso. Aveva senso per me quando ero più giovane, e aveva senso prima dell’11 settembre – prima che iniziassi a capire che sarei sempre stata “l’altra”…. Continue Reading →

chi siamo e contatti

Sono l’unica mia., il cui acronimo è SLUM nasce come un diario personale nell’Ottobre 2015 e si sviluppa ben presto in un progetto condiviso circa il femminismo islamico, il femminismo intersezionale e il transfemminismo, dapprima lavorando con solo la pagina facebook (Sono l’unica mia.) e un blog. Attualmente godiamo di questo sito e di una… Continue Reading →

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑