Lo sfinimento dell’empowerment – This – SLUM

L'articolo originale è stato scritto da Sidrah Ahmad-Chan e pubblicato su This nel febbraio 2020 (lo trovate qui). La traduzione e le revisioni sono state fatte da Davide Motta, Giulia Davoli e Maria Alessia Nanna. Le donne musulmane non dovrebbero essere obbligate a sembrare superumane per evitare di essere viste come deboliSono stanca della narrativa... Continue Reading →

Sex Worker migranti: diritti e necessità alla luce del COVID-19 – TAMPEP – SLUM

Questa è la posizione di TAMPEP (che trovate qui). La traduzione è di Martina Serusi. Il coronavirus continua la sua trasmissione ad una velocità senza precedenti in tutto il mondo, TAMPEP (network europeo per la promozione dei diritti e salute dei/delle sex workers) condivide una grande preoccupazione per tuttə i/le/* sex workers, in particolare migranti,... Continue Reading →

COVID-19: lə sexworker necessitano di un immediato supporto finanziario e di protezione  – ICRSE – SLUM

L'articolo originale consiste in una comunicazione ufficiale del 18 marzo da ICRSE (International Committee on the Rights of Sex Workers in Europe) in più lingue (la trovate qui), la seguente traduzione verso l'italiano è di Martina Serusi. ICRSE chiede al governo nazionale di agire urgentemente per assicurarsi che i/le/* sex workers, insieme alle loro famiglie... Continue Reading →

L’antispecismo sarà un movimento intersezionale e inclusivo, o non sarà – SLUM

Per molt* l’antispecismo sembra una lotta per la liberazione solo e soltanto finalizzata alla liberazione dell’animale non umano, nonché esclusiva dell’eredità di altri movimenti. In verità, l’antispecismo è un movimento che contempla l’intersezionalità nella propria formulazione e negli ambienti di lavoro, sebbene, spesso e volentieri, tale valore fondamentale sia criticato e messo in dubbio da... Continue Reading →

Kink and Trust: come alcun* survivors guariscono il proprio trauma con il BDSM – GoMag – SLUM

L'articolo originale è stato scritto da Corinne Werder nel Novembre 2017, potete trovarlo qui. Come sopravvissuta alla violenza sessuale, ho scoperto che esplorare i miei kink (fantasie, preferenze non conformi, "fetish", ndr) con i partner di cui mi fido è un'esperienza veramente catartica. Mi dà la possibilità di rivendicare il mio corpo come fonte di piacere,... Continue Reading →

Politicizzazione dell’aborto e disobbedienza ippocratica nel Sudan islamista – SLUM

Liv Tønnessen e Samia Al-Nagar, traduzione dall'inglese di Irene Favalli. Articolo originale di Health and Human Rights Journal, qui.La foto in copertina è di Christophe Cerisier, scattata vicino una moschea della città di Kassala. Abstract Nello stato islamista del Sudan, l'aborto è politicizzato attraverso la sua associazione con la gravidanza illegale. La fornicazione è un... Continue Reading →

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑